La Gommalacca: come si fa e a cosa serve

La gommalacca è una secrezione di un insetto, il Kerria lacca, che deposita la sua secrezione sulla corteccia degli alberi che una volta decorticata e filtrata viene venduta in scaglie a peso. La possiamo acquistare in ferramenta. Può anche essere de-cerata nel caso in cui ci serva un lucido incolore. Per poterla rendere un lucido la si scioglie in alcol a 94 gradi. Se usiamo un tipo di alcol di gradazione inferiore la gommalacca si scioglie solo in parte e potrebbe alterare la lucidatura.

Il procedimento per lo scioglimento è il seguente:

    1. Prendete un contenitore dotato di tappo (es. passata di pomodoro) anche di plastica va bene
    2. inserite dentro le scaglie di gommalacca e mettete l’alcol fin dove arriva la gommalacca, ( se dovesse servirvi particolarmente diluita metterete più alcol, per averla più densa meno alcol)
    3. attendete che sia completamente sciolta. Dovrete aspettare un ora circa,se poi si avesse un pò di tempo a disposizione sarebbe meglio farla maturare 2-3 giorni.

Questa ricetta va bene per gommalacca da dare a pennello per il pomacciolo. Io di solito seguo queste proporzioni:

fase iniziale – 1 etto di scaglie di gomma lacca in 1,5 litri di alcol

lucidatura vera e propria – 1 etto di scaglie 1 litro di alcol

brillantatura – 1 etto di scaglie 1,5 litri di alcol

Le tecniche di lucidatura sono tantissime; abbiamo accennato qui a come prepararla in casa con una tecnica che pur essendo relativamente semplice, garantisce risultati apprezzabili sui mobili d’epoca ed in stile se correntemente usata. E voi l’avevate già sperimentata questa tecnica?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...